Benvenuti nelle FAQ.
Domande e risposte
per gestire il Vs servizio
www.

«
»


Domini Aggiuntivi su un piano hosting

Inserito il Jan 23, 2009 Condividi

Di seguito cerchiamo di spiegare come si possa utilizzare un unico account a livello di piano hosting per più domini

In alcuni piani hosting (business) diamo la possibilità di inserire dei Domini Aggiuntivi verso sottodomini e Domini parcheggiabili
Quali sono le differenze?
Lato pratico a livello di visibilità nei browser il risultato è il medesimo, cioè aprendo un dominio aggiunto su sottodominio o parcheggiato, vedrò sempre il contenuto dell’ftp senza mai capire che il reale spazio web è legato ad altro dominio.
Due esempi concreti?

Domini Aggiuntivi verso sottodomini
http://www.eos-serverweb.it/ è un Domini Aggiuntivi verso sottodomini e per la precisione cosa è stato fatto?
Abbiamo prima di tutto creato una directory A dove abbiamo inserito le pagine, poi abbiamo creato il sottodominio spazioweb.serverweb.net e dal pannello abbiamo creato il puntamento da eos-serverweb.it a spazioweb.serverweb.net
Come noterete le pagine contenute in questo sottodominio vengono aperte come se fossero su uno spazio dedicato di eos-serverweb.it
Potrei anche creare un accesso dedicato ftp per quella cartella A.
Esempio concreto:
amico Rossi vuole un piccolo sito, creo la cartella, creo un account ftp dedicato a quella cartella. Rossi potrà uplodare i file in piena autonomia in quella cartella ed aggiornare il proprio sito web. Si precisa che Rossi non potrà mai salire e vedere quanto è contenuto al di sopra di quella cartella

Domini parcheggiabili
Prima di tutto dobbiamo registrare un dominio e inserire i dns del server su cui sarà puntato il dominio.
Fatto questo sarà possibile entrare nel cpanel e creare il dominio da parcheggiare.
Come accade per l’esempio su indicato, il dominio XXXXX.xx una volta aggiunto dal cpanel sarà visibile come se fosse un dominio con proprio spazio web. Aprendo nel browser il dominio xxxxx.xx vedrò i file inseriti all’interno della cartella www (public_html) sempre e solo come xxxx.xx/nomefile.php (esempio), proprio come un dominio individuale
Per problemi di domini .it (nameserver non accettati) chiedere via mail o ticket di parcheggiare il dominio .it

Domini in parcheggio:
I puntatori ti consentono di “puntare” o “parcheggiare” nomi di dominio al tuo account hosting esistente. Questo significa inoltre che consentono, agli utenti che inseriscono nel loro browser il nome di dominio parcheggiato o puntato, di raggiungere il tuo sito web. I domini parcheggiati sono relativi alla tua cartella home

Domini aggiuntivi
Un Dominio Aggiuntivo consente di raggiungere un sottodominio quando quando inserirai il nome del Dominio Aggiuntivo in un browser. Questo ti permetterà di avere altri domini sul tuo account, se consentito dal tuo contratto di hosting. Domini Aggiuntivisono relativi alla cartella home dei tuoi account.

Domini Aggiuntivi su un piano hosting

Domini Aggiuntivi su un piano hosting

Domini Aggiuntivi su un piano hosting

Domini Aggiuntivi sottodominio

Domini parking

2 Commenti »

Altra precisazione sperando possa essere utile

per account reali (quei 5+1 del piano base rivenditore o 10+1 del piano personalizzato) si intende un account con un proprio cpanel.
Se però ho dei clienti che non necessitano di un CPANEL, di un accesso dedicato al phomyadmin, e gli interessa solo vedere www. mio dominio .xxx allora potrei sfruttare il parking.
Il parking è sfruttabile sia nei piani business (b-business – b-corporate) e piani riv (tutti)
Se GIOVANNI mi chiede di avere un dominio http://www.giovanni .it e non gli interessa cpanel, phpmyadmin, faccio in questo modo
1) creo un sottodominio giovanni. miodominio.xxx
2) creo un database qualsiasi
3) popolo la cartella giovanni che trovo dentro l’ftp di miodominio, e il mysql che gestisco dal mio cpanel principale
4) creo un parking da giovann i.it a giovanni. miodominio.it

Il cliente finale, chiamiamolo così, non saprà mai, neppure tramite scan sul server, che il suo dominio punta a un sottodominio o ancor più precisamente a http://www.miodominio /giovanni
Potrà capirlo solo se è uno smanettone e un pò esperto di queste cose. Se poi ha giustamente paura che lo smanettone giovanni si accorga che in realtà il dominio è su http://www.miodominio.xx/giovanni, metto un htaccess che chiamando quel link porta a http://www.giovanni.it

Ecco spiegato il trucco dei domini illimitati:):):)

Altra precisazione:
se giovanni.xx è un suo dominio e vuole che aprendo giovanni.xx si vede tutto ciò che è dentro http://www.miodominio.xx, basta fare un parking da giovanni.xx a miodominio.xx

esempio concreto
http://www.eos-serverweb.com come lo vedete?
ciò che vedete in realtà è tutto ciò che stà dentro a http://www.serverweb.net/spazioweb/
Forte vero?

MOTORI DI RICERCA: non sono specializzato, però ho sempre notato che non fanno distinzioni reali su catch-all e domini
La prova è che hosting-spazioweb.com e eos-serverweb.com sono comunque indicizzati
La prova del nove sà qual’è? blog.serverweb.net . Esso è un sottodominio che punta ad una cartella di server eppure è più indicizzato del dominio principale stesso

May 30th, 2009 | 12:20 am

quando creo un reale account da WHM (pannello rivenditore), questo account sarà in tutto e per tutto similare ad un piano hosting con un proprio cpanel, ftp, mail, phpmyadmin, etcc.
ES: arriva il cliente Rossi, gli vendete un piano hosting con account reale (1 dei 5+1), quel cliente avrà un piano paritetico a quello che hanno i ns clienti

Arriviamo al punto.

Il cliente Rossi a sua volta fà dei piccoli siti ad amici, clienti i quali non vogliono aver nessun peensiero in relazione a ftp, mysq, creazione email.
Bianchi vuole un sito da Rossi però chiede anche l’ftp perchè ogni tanto vuol inserire propri files
Rossi crea sul suo cpanel un account ftp dedicato del tipo bianchi@nomedominio_rossi.it che punta alla directory bianchi/
Bianchi enterà in ftp con la login bianchi@nomedominio_rossi.it ma non potrà salire nell’albero in quanto limitato a quella directory
Rossi potrà ovviamente vedere la directory del Bianchi, ma Bianchi non potrà salire e vedere le directory del rossi.

Bianchi vuole delle email e che il suo dominio visualizzi ciò che è inserito nella directory bianchi
Rossi dal Suo cpanel farà un puntamento dominio verso la directory interessata di modo che tutto ciò che è dentro bianchi sarà visibile con il dominio_bianchi.it
Rossi poi creerà dal proprio cpanel delle email del tipo qualcosa@dominio_bianchi.it e fornirà al cliente la login qualcosa@dominio_bianchi.it e password.

il puntamento sulla directory potrà essere fatto dal cpanel come pure dal Vs eventuale WHM
Per fare un puntamento adhoc sarebbe meglio creare il sottodominio bianchi.dominio_rossi.it e poi far puntare dominio_bianchi.it a bianchi.dominio_rossi.it
Il risultato è il medesimo ma è la soluzione migliore

Problema, se così vogliamo chiamarlo:
il cliente Bianchi se per caso apre http://dominio_rossi.it/bianchi oppure http://bianchi.dominio_rossi.it vedrà il solito sito che si visualizza aprendo
dominio_bianchi.it
La cosa è ovviabile usando nell’htaccess dei redirect

October 22nd, 2009 | 3:52 pm
Inserisci Commento/Domanda/Risposta

Commento