Benvenuti nelle FAQ.
Domande e risposte
per gestire il Vs servizio
www.

Guida alla scelta del piano hosting

Condividi

Guida alla scelta del piano
La registrazione di un dominio può essere abbinata a vari piani….
  1. Semplice registrazione o trasferimento del dominio (gestione del dominio su proprio server).
    Per chi volesse registrare il dominio e gestire i DNS, il costo di registrazione dominio o trasferimento dominio, è di 8,50 euro+iva/anno per i domini .it
    (controlla prezzi e estensioni domini)
  2. Semplice registrazione di un dominio con visualizzazione di una pagina in costruzione
    (esempio: Dominio Registrato. Torna a trovarmi).
    Il piano è visualizzabile presso questa link
  3. Ho un BLOG (es: pippox.blogspot.com), ho un sito su spazio gratuito, un forum gratuito, ma il problema è il nome url troppo lungo da ricordare?
    Eseguo la registrazione di un dominio e chiedo il redirect (reindirizzamento) all’indirizzo (url) del blog di modo che i miei amici possano trovarmi con maggior semplicità .
    Domanda: A cosa serve il redirect?
    Risposta: Aprendo il NOMEDOMINIOSCELTO.it vedrò il mio blog, forum, sito web anche se locato presso altro spazio.
    Visualizza piano

  4. Ho già un sito web e un mio dominio. Desidero registrare un altro dominio e reindirizzarlo sul sito già in essere.
    E’ fattibile con il piano Dominio-Redirect.
    Link

  5. Al dominio abbiniamo o no una email o più email? Abbiniamo spazio web per il sito web?
    Le esigenze sono differenti e devono includere uno spazio web, MySql, antispam, antivirus, email, Php, ftp, allora la scelta dovrà esser fatta sui piani
    Hosting Base oppure Hosting Business, detti anche Business

    Shared hosting/ hosting Condiviso / Spazio web all’interno di un server:
    Hosting è la parola che identifica la possibilità di acquistare uno spazio web all’interno di un server condiviso da altri clienti.
    Il cliente in hosting dovrà avere le competenze legate solo alla gestione della posta sul suo pc, competenze relative alla gestione di un sito web, oppure conoscere qualcuno che gli gestisca il sito web.
    L’hosting è il classico pacchetto all-inclusive, dove il cliente ha tutti gli strumenti per gestire un sito web e la posta:

    • antivirus
    • antispam
    • statistiche
    • gestione protezione cartelle
    • ftp
    • file manager
    • etc.

L’admin (azienda che fornisce il servizio) del server avrà il dovere di gestire il server, farlo funzionare, controllarlo costantemente.
I vantaggi di un hosting condiviso sono quelli legati al prezzo e soprattutto al non dover, come detto, pensare alla gestione del server.

Questo piano è perfetto per Aziende che all’interno non hanno amministratori di sistema, Privati

Nel momento in cui ho deciso che l’hosting condiviso fà al caso mio, devo scegliere il tipo di piano.

A prescindere dalla quantità di email, spazio, traffico, n. di MySql, la scelta tra i piani deve essere fatta sulla base di

  • tempistiche di risposta e priorità risposta
  • tempistiche di intervento
  • tempistiche di controllo servizi
  • assistenza ordini online e registrazione dominio

Se fossi un privato con un sito web amatoriale, sarei giustamente indirizzato verso il piano Hosting Base.

Se fossi un’ Azienda o uno Studio Professionale, che ha bisogno di un certo tipo di supporto telefonico, di stabilità massima, di gestione email in Imap (molto spazio web), sarei indirizzato verso un piano Hosting Business Al seguente link abbiamo inserito alcune informazioni relative alle differenze tra i piani Hosting Base e i piani Hosting Business segui link.

Se fossi un webmaster/agenzia pubblicitaria con un numero di domini inferiore a 5, sceglierei senza ombra di dubbio, 5 piani hosting shared divisi.
Se il n. dei domini è superiore, e il mio lavoro è realizzare siti web, indirizzerei il mio interesse verso i piani rivenditori Questi sono piani perfetti per un rivenditore che non vuole pensare come dover gestire un server, delegando tutto alla società di hosting. Il piano rivenditore è una via di mezzo tra il classico Shared e il Server Dedicato Il Rivenditore ha la necessità di vendere proprie quote di Mb ai clienti, di vendere un tot di email, di gestire in prima persona il pannello utente, di bloccare il cliente nel caso di insolvenza senza doverlo comunicare alla società fornitrice. Grazie ai pannelli Rivenditori è possibile, in autonomia massima:

  • creare domini e account
  • gestire le risorse di un cliente
  • creare dei propri pacchetti preconfezionati
  • bloccare/attivare piani clienti
  • gestire pannello di controllo user

senza però dover conoscere come gestire un server.I vantaggi sono quelli di essere indipendenti nella gestione dei clienti e allo stesso tempo avere alle spalle l’azienda che si occupa di tutta la gestione server.

Se fossi un privato o azienda o webmaster con conoscenze sistemistiche e le necessità sono:

  • aver molto spazio web
  • aver sicurezza perchè non desidero avere vicini di casa non sicuri (siti web con bug)
  • aver la possibilità di gestirmi il Php o l’Apache come meglio

pur sapendo che

  • che la gestione del server è completamente di mia competenza, down inclusi
  • dovrò avere un pò di competenze tecniche lato sistemistico

sceglierò senza pensarci due volte ad una Virtual Machine (Vps) o un server dedicato.

La Virtual Machine
, ovvero macchina virtuale, permette di avere a disposizione un server completamente dedicato ad un prezzo estremamente più basso e, solo grazie alla nostra infrastruttura, una maggiore affidabilità ! Il vostro server virtuale è infatti contenuto all’interno di una batteria di nostre macchine fisiche (cluster). In caso di malfunzionamento (Vmware HA) o di richiesta di maggiore potenza (Vmware DRS) la vostra macchina virtuale viene ‘migrata’ in un’altra macchina fisica senza alcuna interruzione di servizio.
Il Cliente potrà scegliere

* capacità Hard Disk
* quantità di memoria e potenza della cpu
* numero di cpu
* metodo di partizioni
* ip e dns
* sistema operativo da installare
* pannello di controllo da installare

Economico o Business
Differenza tra i piani Hosting Base e i piani Business

tempistiche di risposta e priorità risposta ~ tempistiche di intervento ~ tempistiche di controllo servizi
assistenza ordini online e registrazione dominio ~ precisazioni quantità siti web

Spiegazione con esempi:

  • il cliente Giovanni con piano Hosting Base (economico) scrive alle ore 10.00 e nel medesimo momento scrive anche il cliente Paolo con piano Business. La email riguarda un errore email, oppure un problema mysql, o php, o ftp. In pratica scrivono in relazione ad un problema che può riguardare l’hosting.
    Il cliente Paolo (business) avrà risposta alla email/ticket entro 10 minuti in orario di ufficio, entro 30/40 minuti massimo in orari non di ufficio. Nei giorni festivi la risposta sarà entro le 2/3 ore. Il Cliente Giovanni con piano Hosting Base (economico) avrà priorità inferiore a quella di Paolo e riceverà risposta, nel caso di tecnici impegnati, entro e non oltre le 2/3 ore. Può capitare che se il tecnico “A” non è occupato, potrà rispondere alla email di Giovanni (Hosting Base) in 5 minuti.
    Si precisa che le email notturne, nel caso non siano confermate da un down di servizio, riceveranno risposta
    nella mattinata. ES: Giovanni dice che non vede il sito alle 3.00 di notte. I monitor non segnalano nulla. Giovanni riceverà risposta alle 8.30 del mattino. Se i monitor segnalano un reale disservizio sarà nostra cura rispondere anche alle 3.05 di notte.
  • Le tempistiche di intervento per disservizio segnalato dal cliente e non segnalato dal cliente (controlli automatici), non si differenzia tra un piano Hosting Base e un piano business. Solo nel caso in cui il disservizio è presente su tutti e due i piani nel medesimo momento, la priorità è data alla struttura Business. Le tempistiche di intervento sono sempre entro 2,3 minuti, il tempo medio di presa in carico del problema (segnalazione, accesso alla console, intervento). La soluzione del problema dipende sempre e solo dalla tipologia del problema stesso.
  • I servizi dei piani Hosting Base sono monitorati da software e hardware ogni 5 minuti.
    I servizi dei Business sono monitorati da software e hardware ogni 2 minuti.
    I servizi, tutti, sono monitorati anche da personale ogni 5 minuti in orario di lavoro.
  • Chi esegue un ordine online Business potrà ricevere assistenza telefonica per:
    -creazioni lar (lettera registrazione dominio)
    -configurazione account di posta sul proprio client di posta
    -aiuto per la configurazione dell’antispam. In relazione a questo possiamo eseguire una configurazione direttamente nel pannello di controllo.
    -aiuto per la configurazione ftp
  • Chi esegue un ordine online Hosting Base dovrà in autonomia:
    -creare lar registrazione dominio (ovviamente via email potrà ricevere tutto il supporto)
    -configurare il client di posta seguendo le FAQ
    -configurare l’antispam seguendo le FAQ
    -configurare l’ftp seguendo le FAQ
    In entrambi i casi non forniamo supporto per:
    -creazione pagine web, inserimento pagine web, personalizzazione script, creazione script, inserimento motori di ricerca, consulenza motori di ricerca, consulenza creazione siti web, consulenza software e hardware, consulenza ADSL, consulenza VOIP.
  • Precisazione su quantità domini-siti per server:
    Attualmente utilizziamo server Dell con 8gb di Ram, quad core, raid 5, bilanciati e in cluster, e volevamo precisare che non possiamo a priori dare dati precisi sul n. di siti web che inseriamo sui server.
    La nostra politica non ragiona a numero di siti bensì a qualità e quantità di carico di un server:
    il carico della macchina non deve superare il 2.0% di carico fisso (load average).
    Nel momento in cui il carico rimane fisso a 2.05%, è nostra cura rinegoziare il bilanciamento manualmente.
    Esempio: se su un server vi sono 100 siti, però a causa di alcuni il carico supera alcune soglie, dobbiamo intervenire e fare in modo che il carico scenda. Sarebbe assurdo a priori dire che su un server inseriamo 200 siti web. Su un server di questo tipo sarebbe impossibile visto che solo 100 siti il carico è quasi al limite della nostra policy interna.
    Su altro server, invece, il carico è assolutamente irrisorio pertanto possiamo ospitare fino a 100, 200, 300 siti web.
    In pratica non diamo importanza al n. di siti web bensì, come detto, al carico del server.
    Minor carico, miglior qualità , maggior tempo disponibile per chi lavora dietro i server, minore stress.